marmo rosso

Marmo Rosso

Vendita lastre di marmo rosso

Il marmo è una pietra naturale che può acquisire le colorazioni più disparate in base ai minerali presenti al suo interno: nel caso del marmo rosso, per esempio, l’ematite o ossido di ferro sono senz’altro tra gli elementi che donano alla pietra il suo caratteristico colore rosso. Senza dubbio il marmo rosso, assieme al marmo nero, è uno dei marmi che riesce a conferire maggiormente l’idea di lusso e sfarzo all’ambiente nel quale viene installato. Esistono molti tipi di marmo rosso i quali vengono adoperati in particolar modo per rivestimenti verticali o orizzontali (es. pavimento marmo rosso) oppure per la realizzazione di oggetti di design e arredamento.

Caratteristiche e tipologie del Marmo Rosso

Il marmo rosso è un marmo estratto in tutto il mondo e ne esistono, infatti, moltissime varietà. Tra i più importanti siti di estrazione del marmo rosso vi è la zona del Medioriente ma anche l’Italia può vantare la presenza di numerosi tipi di marmo rosso tutti molto particolari e raffinati. La distintiva pigmentazione del marmo rosso sembra essere correlata a una attività dei batteri del ferro che vivono in ambienti microaerofili. Tuttavia, non tutti i marmi rossi hanno acquisito la loro tipica pigmentazione attraverso questo processo: ogni tipologia, infatti, ha una propria storia e il contributo dei ferrobatteri nella definizione del colore rosso è differente.

La maggior parte dei tipi di marmo rosso ha origine calcarea, tranne alcuni casi come il Marmo Rosso Peperino il quale è una roccia di origine vulcanica, ma ognuno ha delle caratteristiche cromatiche molto differenti. Alcuni tipi di marmo rosso presentano uno sfondo più omogeneo con macchie che possono essere rosso chiaro o rosso scuro. Altri tipi di marmo, invece, sono ricchi di venature e brecciature come ad esempio il bellissimo Marmo Rosso Levanto, un pregiatissimo marmo bianco e rosso.

scala in marmo rosso

Cenni storici del Marmo Rosso

Il marmo rosso è stato adoperato in larga misura nell’antichità, soprattutto in epoca ellenica e romana. Tra gli usi più comuni del marmo rosso troviamo senz’altro la realizzazione di colonne
(spesso abbinate a capitelli in marmo bianco), rivestimenti verticali, scalinate e oggetti o opere di arte funeraria.
In territorio italiano, sono numerosi i tipi di marmo rosso e l’architettura di ogni regione presenta dettagli e opere scultoree realizzati nel marmo rosso tipico della propria zona: a Verona e nel parmense, ad esempio, troviamo spesso opere in Marmo Rosso Verona; allo stesso modo, in
provincia di Genova e sulla riviera spezzina è possibile incontrare pavimenti o elementi decorativi in Marmo Rosso Levanto all’interno di chiese, cattedrali ed edifici storici.
Infine, anche nel Medioriente è stato fatto spesso uso del marmo rosso all’interno di opere architettoniche per la creazione di pavimenti, mosaici e altri dettagli.

Marmo Rosso nell’interior design

Al giorno d’oggi, il marmo rosso è usato in arredamento in particolar modo per la realizzazione di elementi di design come tavoli, vasi, piani di lavoro, greche e altri tipi di rifinitura: il tavolo con piano in marmo rosso e struttura in metallo è un elemento di interior design incredibilmente apprezzato per impreziosire una sala o una cucina.

arredamento in marmo rosso
Tuttavia, si possono incontrare anche complementi d’arredo di gran lunga più particolari come una vasca da bagno interamente realizzata in marmo rosso.
Come in passato, risulta essere ancora estremamente apprezzato il binomio marmo bianco e rosso: abbinamento che trova il suo esempio più bello nel pavimento a scacchi in marmo bianco e rosso. Tra gli utilizzi più comuni del marmo rosso è opportuno annoverare:

  • Pavimento marmo rosso
  • Rivestimenti in marmo rosso
  • Colonne in marmo rosso
  • Scala in marmo rosso
  • Tavolo in marmo rosso
  • Top cucina in marmo rosso
Segui i nostri profili social


Designed by
Chef Studio Pietrasanta - Grafica, Fotografia, Siti Web e Comunicazione Visiva